This site uses cookies! Learn More

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner.

Visualizza dettagli: italiaunix.com/cookies

Per proseguire con la navigazione del sito, devi accettare di utilizzare i nostri cookie :)

Cerca nel Forum

Showing results for tags 'linux'.

  • Search By Tags

    Tag separati da virgole.
  • Search By Author

Gruppo


AIM


MSN


Indirizzo sito web


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Residenza


Interessi


Sistema operativo


Ambiente Grafico

Trovato 83 risultati

  1. GNOME 3.20 rilasciato, vediamo le novità.

    Dopo sei mesi di sviluppo, GNOME 3.20 è stato finalmente rilasciato. E, proprio come ci si aspetterebbe da uno degli ambienti grafici più famosi ed utilizzati al mondo, è pieno di novità. Circa 837 sviluppatori hanno dato una mano per realizzare questa versione di GNOME. Aggiornamenti dell'OS Integrati La novità principale in GNOME 3.20 è il fatto che il software supporti gli aggiornamenti dell'OS. Gli aggiornamenti sono stati gestiti attraverso l'applicazione software per un po' di tempo, e l'ultima release ha aggiunto la possibilità di aggiornare direttamente il firmware (una caratteristica che debutterà su Ubuntu desktop con la versione 16.04 LTS il mese prossimo). “Questa è la prima volta che GNOME ha quest'abilità,” dice GNOME della funzionalità. ”questo significa che non ci sarà più bisogno di fare una nuova installazione o usare uno strumento da riga di comando per ottenere la versione successiva della propria distribuzione. Questa è una tappa importante per rendere i sistemi GNOME-based user friendly e accessibili a tutti." Un ambiente desktop moderno Un riassunto coinciso dei cambiamenti: Migliorato il supporto per il Wayland display server Applicazioni di base aggiornate, tra cui Foto, Mappe e Polari Nuova funzione che include finestre di scelta rapida Widget di controllo dei media disponibile in Clock shade Il software aggiunge il supporto per leggere/scrivere recensioni Miglior controllo su quali app possono ottenere accesso alla posizione Il font di default Cantarell è stato ridefinito Nuovo pannello di impostazioni per mouse e touchpad Il Dconf-editor è stato rinnovato OSD per attivare la connettività da tastiera Prompt per dispositivi Audio Controllate le note di rilascio per vedere tutte le novità. Getting GNOME 3.20 Ubuntu 16.04 LTS sarà rilasciato il prossimo mese ma non includerà GNOME 3.20 di default (o come aggiornamento ufficiale supportato). Tutta colpa del tempismo; l'ultima relase di GNOME è arrivata proprio dopo i termini di scadenza di Ubuntu. Non affrettatevi a prendere i dischi di installazione di OpenSUSE però: una serie di PPA quasi ufficiali per GNOME offrirà un aggiornamento non supportato a GNOME 3.20 per gli utenti con Ubuntu 16.04. Se non volete aspettare e avete una chiavetta USB a portata di mano potete scaricare una live(basata su OpenSUSE) che viene rilasciata con GNOME 3.20 incluso — mantenete la calma però: ricordate che questa live è solo per il testing e non per l'installazione. La nuova versione di Fedora 24 includerà GNOME 3.20 di default. GNOME 3.20 è disponibile per il download proprio adesso La nuova versione di uno degli ambienti desktop Linux più popolari è qui, pronto a soddisfarvi in ogni vostra esigenza (in caso abbiate installato una distribuzione che prevede la sua aggiunta). GNOME 3.20 è la  31esima release stabile dell'ambiente desktop gratuito e open-source. Per celebrare questa grande tappa abbiamo raccolto le 11 migliori nuove funzionalità di GNOME 3.20. Fateci sapere le vostre preferite nei commenti. 11 Fantastiche nuove funzionalità in GNOME 3.20 1. Finestra delle scorciatoie Se avete desiderato di poter impostare delle scorciatoie da tastiera per la vostra app di GNOME preferita, questa funzione vi aiuterà. GNOME 3.20 introduce la finestra delle scorciatoie, una finestra in cui sono elencate tutte le scorciatoie da tastiera in uso nell'applicazione corrente. Basta premere Ctrl + ? in un'applicazione supportata e vi si aprirà una panoramica istantanea di tutte le scorciatoie e le gesture multi-touch (dove possibile) disponibili per l'applicazione, con una descrizione per indicare cosa fa ogni scorciatoia. C'è anche una barra di ricerca che permetterà di cercare scorciatoie specifiche. Anche se non è una caratteristica rivoluzionaria sarà sicuramente una delle migliori nuove caratteristiche in GNOME 3.20. 2. Foto Editing Nell'app Foto sono disponibili funzioni di editing native nella versione 3.20. Le funzioni di editing includono taglia e ruota, regolazione del colore e miglioramento dell'immagine. È disponibile anche una selezione di filtri artistici. Durante l'editing le vostre foto originali non saranno cancellate, quindi ogni azione potrà essere annullata velocemente. I Bloggers apprezzeranno la nuova opzione esporta che permette di salvare velocemente una foto in dimensioni ridotte. 3. Calendario di GNOME migliorato L'app Calendario è stata migliorata in GNOME 3.20. Aggiungere appuntamenti ed eventi è ancora più semplice grazie ad un Quick Add pop-over, c'è un nuovo stile per la modalità 'anno' e un miglio supporto per i colori personalizzati nei calendari. 4. Controlli del Media Player Se vi piace Ubuntu Sound Menu, che permette di controllare il lettore musicale tramite un pannello a scomparsa, c'è una nuova funzione in GNOME 3.20 che sarà musica per le vostre orecchie. Il menù Media controls si trova nella zona delle notifiche/ora e si apre ogni volta che una traccia audio o un video vengono riprodotti, permettendo di gestire facilmente la riproduzione. I controlli per app multiple possono essere mostrati allo stesso tempo. Questa nuova funzione utilizza il comune MPRIS standard, che è supportato dai più popolari Media Player disponibili su Linux, inclusi Rhythmbox, Spotify, VLC e Clementine. 5. Tasti Funzione Se i tasti funzione del vostro laptop (ad esempio i tasti per il volume e per l'attivazione del sensore Wi-Fi) non funzionavano con GNOME, potrebbero funzionare con la versione 3.20. Quando attiverete delle funzioni vi sarà notificato a schermo. 6. Tipografia più pulita Il Cantarell è il font di default del sistema in GNOME e per la versione 3.20 è stato rivisitato e ripulito. Il ridimensionamento coerente di ogni lettera da un aspetto più uniforme al font. GNOME ha anche espanso il font per utilizzare più set di caratteri, incuso Vietnamita, Cirillico e Devangari. 7. Polari IRC Client Polari, il client IRC di GNOME ottiene una spinta in questo ciclo. Quando vorrete condividere un'immagine in una chatroom potrete incollare direttamente le immagini nell'IRC. Polari le caricherà automaticamente su Imgur e condividerà l'URL per vederle nella chatroom. Aggiungere server e stanze è facile, secondo GNOME, che sta migliorando le impostazioni dei propri server. Non ci sarà più bisogno di inserire manualmente (o ricordare) l'indirizzo di un server. I server potranno essere selezionati direttamente da una lista. Altrove Polari urta il suo supporto per funzioni IRC comuni, come il comando /msg, scheda completa, e la possibilità di aprire links IRC. 8. Maps Maps 3.20 consente di aggiungere e modificare i dati della mappa OpenStreet/punti d'interesse, ed importare layers personalizzati. I layers personalizzati permettono l'aggiunta di livelli addizionali nella mappa, utilizzando i formati comuni come GeoJSON, KML e GPX. Possono essere trovati online per cose come confini politici, punti d'interesse per eventi o dati ambientali. È anche possibile utilizzare questa funzione per visualizzare i dati della propria via da dispositivi mobili o Google. Infine, Maps adesso può generare immagini della mappa in formato .PNG. Questo si rivelerà utile per quando si desidera condividere un percorso con gli altri. Altre piccole migliorie in questa versione includono: Una misura della scala è visualizzata sulla mappa Maps si aprirà con l'ultima cosa visualizzata I links per i luoghi che usano il prefisso "geo:" adesso possono essere aperti nell'app Le indicazioni ora includono le informazioni sulle rotatorie 9. Mostra la percentuale di batteri nella barra di sistema Una piccola miglioria che farà felici i possessori di laptop. Una nuova opzione (nascosta) permette a coloro che usano GNOME su laptop di vedere la percentuale di batteria corrente direttamente nella barra di sistema (prima era necessario aprire il menù di sistema per vederla). Per attivarla avrete bisogno di usare dconf-editor. Troverete l'impostazione qui: org > gnome > desktop > interface > show-battery-percentage 10. Migliori controlli di privacy Alcune apps di GNOME come Weather e Maps, funzionano meglio quando sono in grado di utilizzare la posizione corrente - ma questo può anche essere un problema per la privacy. GNOME ha reso facile disattivare i servizi di localizzazione a livello globale, fermando tutte le applicazioni dall'essere in grado di accedere ai dati di localizzazione. Nella versione 3.20, questi controlli della privacy sono diminuiti. A questo punto è possibile autorizzare i servizi di localizzazione su una base per l'applicazione: ogni applicazione deve richiedere l'accesso per utilizzare i dati di localizzazione. Si vedrà un indicatore nella barra di sistema quando i servizi di localizzazione saranno in uso, come nelle precedenti versioni di GNOME. 11. Ricerca file semplificata Anche l'applicazione Files  — meglio conosciuta come Nautilus  — ha ottenuto dei miglioramenti. Il file manager adesso offe più controllo riguardo alla dimensione delle icone ed è stato risolto il problema delle icone giganti presente nella versione precedente. Filtri di ricerca rinnovati rendono più semplice trovare i files, mentre la ricerca in generale è stata migliorata per mostrare risultati più velocemente. Files ha anche un  with a finestra delle preferenze semplificata e compatta.  Ciò comprende anche nuove impostazioni per mostrare la cancellazione permanente e creare collegamenti, oltre che per attivare la ricerca recursiva. Fonti: 1-2  
  2. Dopo sei mesi di sviluppo, GNOME 3.20 è stato finalmente rilasciato. E, proprio come ci si aspetterebbe da uno degli ambienti grafici più famosi ed utilizzati al mondo, è pieno di novità. Circa 837 sviluppatori hanno dato una mano per realizzare questa versione di GNOME. Aggiornamenti dell'OS Integrati La novità principale in GNOME 3.20 è il fatto che il software supporti gli aggiornamenti dell'OS. Gli aggiornamenti sono stati gestiti attraverso l'applicazione software per un po' di tempo, e l'ultima release ha aggiunto la possibilità di aggiornare direttamente il firmware (una caratteristica che debutterà su Ubuntu desktop con la versione 16.04 LTS il mese prossimo). “Questa è la prima volta che GNOME ha quest'abilità,” dice GNOME della funzionalità. ”questo significa che non ci sarà più bisogno di fare una nuova installazione o usare uno strumento da riga di comando per ottenere la versione successiva della propria distribuzione. Questa è una tappa importante per rendere i sistemi GNOME-based user friendly e accessibili a tutti." Un ambiente desktop moderno Un riassunto coinciso dei cambiamenti: Migliorato il supporto per il Wayland display server Applicazioni di base aggiornate, tra cui Foto, Mappe e Polari Nuova funzione che include finestre di scelta rapida Widget di controllo dei media disponibile in Clock shade Il software aggiunge il supporto per leggere/scrivere recensioni Miglior controllo su quali app possono ottenere accesso alla posizione Il font di default Cantarell è stato ridefinito Nuovo pannello di impostazioni per mouse e touchpad Il Dconf-editor è stato rinnovato OSD per attivare la connettività da tastiera Prompt per dispositivi Audio Controllate le note di rilascio per vedere tutte le novità. Getting GNOME 3.20 Ubuntu 16.04 LTS sarà rilasciato il prossimo mese ma non includerà GNOME 3.20 di default (o come aggiornamento ufficiale supportato). Tutta colpa del tempismo; l'ultima relase di GNOME è arrivata proprio dopo i termini di scadenza di Ubuntu. Non affrettatevi a prendere i dischi di installazione di OpenSUSE però: una serie di PPA quasi ufficiali per GNOME offrirà un aggiornamento non supportato a GNOME 3.20 per gli utenti con Ubuntu 16.04. Se non volete aspettare e avete una chiavetta USB a portata di mano potete scaricare una live(basata su OpenSUSE) che viene rilasciata con GNOME 3.20 incluso — mantenete la calma però: ricordate che questa live è solo per il testing e non per l'installazione. La nuova versione di Fedora 24 includerà GNOME 3.20 di default. GNOME 3.20 è disponibile per il download proprio adesso La nuova versione di uno degli ambienti desktop Linux più popolari è qui, pronto a soddisfarvi in ogni vostra esigenza (in caso abbiate installato una distribuzione che prevede la sua aggiunta). GNOME 3.20 è la  31esima release stabile dell'ambiente desktop gratuito e open-source. Per celebrare questa grande tappa abbiamo raccolto le 11 migliori nuove funzionalità di GNOME 3.20. Fateci sapere le vostre preferite nei commenti. 11 Fantastiche nuove funzionalità in GNOME 3.20 1. Finestra delle scorciatoie Se avete desiderato di poter impostare delle scorciatoie da tastiera per la vostra app di GNOME preferita, questa funzione vi aiuterà. GNOME 3.20 introduce la finestra delle scorciatoie, una finestra in cui sono elencate tutte le scorciatoie da tastiera in uso nell'applicazione corrente. Basta premere Ctrl + ? in un'applicazione supportata e vi si aprirà una panoramica istantanea di tutte le scorciatoie e le gesture multi-touch (dove possibile) disponibili per l'applicazione, con una descrizione per indicare cosa fa ogni scorciatoia. C'è anche una barra di ricerca che permetterà di cercare scorciatoie specifiche. Anche se non è una caratteristica rivoluzionaria sarà sicuramente una delle migliori nuove caratteristiche in GNOME 3.20. 2. Foto Editing Nell'app Foto sono disponibili funzioni di editing native nella versione 3.20. Le funzioni di editing includono taglia e ruota, regolazione del colore e miglioramento dell'immagine. È disponibile anche una selezione di filtri artistici. Durante l'editing le vostre foto originali non saranno cancellate, quindi ogni azione potrà essere annullata velocemente. I Bloggers apprezzeranno la nuova opzione esporta che permette di salvare velocemente una foto in dimensioni ridotte. 3. Calendario di GNOME migliorato L'app Calendario è stata migliorata in GNOME 3.20. Aggiungere appuntamenti ed eventi è ancora più semplice grazie ad un Quick Add pop-over, c'è un nuovo stile per la modalità 'anno' e un miglio supporto per i colori personalizzati nei calendari. 4. Controlli del Media Player Se vi piace Ubuntu Sound Menu, che permette di controllare il lettore musicale tramite un pannello a scomparsa, c'è una nuova funzione in GNOME 3.20 che sarà musica per le vostre orecchie. Il menù Media controls si trova nella zona delle notifiche/ora e si apre ogni volta che una traccia audio o un video vengono riprodotti, permettendo di gestire facilmente la riproduzione. I controlli per app multiple possono essere mostrati allo stesso tempo. Questa nuova funzione utilizza il comune MPRIS standard, che è supportato dai più popolari Media Player disponibili su Linux, inclusi Rhythmbox, Spotify, VLC e Clementine. 5. Tasti Funzione Se i tasti funzione del vostro laptop (ad esempio i tasti per il volume e per l'attivazione del sensore Wi-Fi) non funzionavano con GNOME, potrebbero funzionare con la versione 3.20. Quando attiverete delle funzioni vi sarà notificato a schermo. 6. Tipografia più pulita Il Cantarell è il font di default del sistema in GNOME e per la versione 3.20 è stato rivisitato e ripulito. Il ridimensionamento coerente di ogni lettera da un aspetto più uniforme al font. GNOME ha anche espanso il font per utilizzare più set di caratteri, incuso Vietnamita, Cirillico e Devangari. 7. Polari IRC Client Polari, il client IRC di GNOME ottiene una spinta in questo ciclo. Quando vorrete condividere un'immagine in una chatroom potrete incollare direttamente le immagini nell'IRC. Polari le caricherà automaticamente su Imgur e condividerà l'URL per vederle nella chatroom. Aggiungere server e stanze è facile, secondo GNOME, che sta migliorando le impostazioni dei propri server. Non ci sarà più bisogno di inserire manualmente (o ricordare) l'indirizzo di un server. I server potranno essere selezionati direttamente da una lista. Altrove Polari urta il suo supporto per funzioni IRC comuni, come il comando /msg, scheda completa, e la possibilità di aprire links IRC. 8. Maps Maps 3.20 consente di aggiungere e modificare i dati della mappa OpenStreet/punti d'interesse, ed importare layers personalizzati. I layers personalizzati permettono l'aggiunta di livelli addizionali nella mappa, utilizzando i formati comuni come GeoJSON, KML e GPX. Possono essere trovati online per cose come confini politici, punti d'interesse per eventi o dati ambientali. È anche possibile utilizzare questa funzione per visualizzare i dati della propria via da dispositivi mobili o Google. Infine, Maps adesso può generare immagini della mappa in formato .PNG. Questo si rivelerà utile per quando si desidera condividere un percorso con gli altri. Altre piccole migliorie in questa versione includono: Una misura della scala è visualizzata sulla mappa Maps si aprirà con l'ultima cosa visualizzata I links per i luoghi che usano il prefisso "geo:" adesso possono essere aperti nell'app Le indicazioni ora includono le informazioni sulle rotatorie 9. Mostra la percentuale di batteri nella barra di sistema Una piccola miglioria che farà felici i possessori di laptop. Una nuova opzione (nascosta) permette a coloro che usano GNOME su laptop di vedere la percentuale di batteria corrente direttamente nella barra di sistema (prima era necessario aprire il menù di sistema per vederla). Per attivarla avrete bisogno di usare dconf-editor. Troverete l'impostazione qui: org > gnome > desktop > interface > show-battery-percentage 10. Migliori controlli di privacy Alcune apps di GNOME come Weather e Maps, funzionano meglio quando sono in grado di utilizzare la posizione corrente - ma questo può anche essere un problema per la privacy. GNOME ha reso facile disattivare i servizi di localizzazione a livello globale, fermando tutte le applicazioni dall'essere in grado di accedere ai dati di localizzazione. Nella versione 3.20, questi controlli della privacy sono diminuiti. A questo punto è possibile autorizzare i servizi di localizzazione su una base per l'applicazione: ogni applicazione deve richiedere l'accesso per utilizzare i dati di localizzazione. Si vedrà un indicatore nella barra di sistema quando i servizi di localizzazione saranno in uso, come nelle precedenti versioni di GNOME. 11. Ricerca file semplificata Anche l'applicazione Files  — meglio conosciuta come Nautilus  — ha ottenuto dei miglioramenti. Il file manager adesso offe più controllo riguardo alla dimensione delle icone ed è stato risolto il problema delle icone giganti presente nella versione precedente. Filtri di ricerca rinnovati rendono più semplice trovare i files, mentre la ricerca in generale è stata migliorata per mostrare risultati più velocemente. Files ha anche un  with a finestra delle preferenze semplificata e compatta.  Ciò comprende anche nuove impostazioni per mostrare la cancellazione permanente e creare collegamenti, oltre che per attivare la ricerca recursiva. Fonti: 1-2   Visualizza tutto articolo
  3. Dopo circa un mese in beta con dei driver specifici per Vulkan, è stato tutto riunito in un unico driver, più aggiornato, e con in più il supporto a Mir e Wayland, i nuovi server grafici che dovranno sostituire X.org, il cui supporto nei driver closed è stato atteso per anni. Su Mir e Wayland: Potete leggere il changelog completo a questo indirizzo, dove troverete anche il download del driver. Consiglio l'installazione manuale solo ad utenti esperti. Per tutti gli altri, attendete che arrivi con gli aggiornamenti del vostro sistema. Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da Play Store! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social Facebook e Twitter!  Ora abbiamo anche un gruppo facebook per i consigli sugli acquisti!  SMARTPHONE AL PREZZO PIÙ BASSO D’ITALIA Cerchi uno Smartphone scontato? Vai su Smartylife e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori!       
  4. Dopo circa un mese in beta con dei driver specifici per Vulkan, è stato tutto riunito in un unico driver, più aggiornato, e con in più il supporto a Mir e Wayland, i nuovi server grafici che dovranno sostituire X.org, il cui supporto nei driver closed è stato atteso per anni. Su Mir e Wayland: Potete leggere il changelog completo a http://www.nvidia.com/download/driverResults.aspx/100577/en-us, dove troverete anche il download del driver. Consiglio l'installazione manuale solo ad utenti esperti. Per tutti gli altri, attendete che arrivi con gli aggiornamenti del vostro sistema. Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da https://play.google.com/store/apps/details?id=app.italiaunix.com! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social https://www.facebook.com/ItaliaUnix e https://twitter.com/ItaliaUnix!  Ora abbiamo anche https://www.facebook.com/groups/1698219477068463/?fref=ts per i consigli sugli acquisti!  http://www.smartylife.net/ Cerchi uno Smartphone scontato? Visita il http://www.smartylife.net/ e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori!  Visualizza tutto articolo
  5. Nvidia rilascia i driver Vulkan 355.00.29

    Abbiamo già parlato di Vulkan, e spiegato a fondo di cosa si tratta, quindi non mi dilungherò troppo. Il changelog reperibile a https://developer.nvidia.com/vulkan-driver, riporta: Support Vulkan API version v1.0.4 Fix device lost issue with some MSAA resolves Fix vkGetQueryPoolResults() when queryCount=0 Fix OpImageQuerySample with images Fix OpVectorExtractDynamic issues with doubles Fix handling of sparse image miptail when the whole image fits within a page Improve vkAcquireNextImageKHR() conformance to WSI spec Improve GL_KHR_vulkan_glsl compatibility when using GLSL directly Improve GPU texturing performance in some cases Improve vkAllocateDescriptorSets()/vkFreeDescriptorSets() performance in some cases Improve vkCmdBindDescriptorSets() performance in some cases Improve vkCmdCopyImage() performance in some cases Potete scaricare i nuovi driver cliccando qui sotto: https://developer.nvidia.com/linux32bit https://developer.nvidia.com/linux64bit Il changelog riporta moltissimi miglioramenti nelle performances. Ma almeno per il momento, su The Talos Principle, ho avuto 1 FPS in meno nei benchmark rispetto alla scorsa versione del driver. C'è da dire che ho solo 5 FPS in meno rispetto alle OpenGL, e non è stato ancora implementato il multithreading, ho letteralmente UN SINGOLO THREAD sempre al 95%, ed è sempre lo stesso, non si alterna nemmeno con gli altri. Vedremo sicuramente degli importanti aumenti di prestazioni nei prossimi mesi. Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da https://play.google.com/store/apps/details?id=app.italiaunix.com! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social https://www.facebook.com/ItaliaUnix e https://twitter.com/ItaliaUnix!  Ora abbiamo anche https://www.facebook.com/groups/1698219477068463/?fref=ts per i consigli sugli acquisti!  http://www.smartylife.net/ Cerchi uno Smartphone scontato? Vai su http://www.smartylife.net/ e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori! 
  6. Abbiamo già parlato di Vulkan, e spiegato a fondo di cosa si tratta, quindi non mi dilungherò troppo. Il changelog reperibile a questo indirizzo, riporta: Support Vulkan API version v1.0.4 Fix device lost issue with some MSAA resolves Fix vkGetQueryPoolResults() when queryCount=0 Fix OpImageQuerySample with images Fix OpVectorExtractDynamic issues with doubles Fix handling of sparse image miptail when the whole image fits within a page Improve vkAcquireNextImageKHR() conformance to WSI spec Improve GL_KHR_vulkan_glsl compatibility when using GLSL directly Improve GPU texturing performance in some cases Improve vkAllocateDescriptorSets()/vkFreeDescriptorSets() performance in some cases Improve vkCmdBindDescriptorSets() performance in some cases Improve vkCmdCopyImage() performance in some cases Potete scaricare i nuovi driver cliccando qui sotto: Download for Linux 32-bit (Right-Click to Save) Download for Linux 64-bit (Right-Click to Save) Il changelog riporta moltissimi miglioramenti nelle performances. Ma almeno per il momento, su The Talos Principle, ho avuto 1 FPS in meno nei benchmark rispetto alla scorsa versione del driver. C'è da dire che ho solo 5 FPS in meno rispetto alle OpenGL, e non è stato ancora implementato il multithreading, ho letteralmente UN SINGOLO THREAD sempre al 95%, ed è sempre lo stesso, non si alterna nemmeno con gli altri. Vedremo sicuramente degli importanti aumenti di prestazioni nei prossimi mesi. Visualizza tutto articolo
  7. Linux 4.4! Nuovo Kernel LTS

    E' ufficiale! Il nuovo kernel linux release 4.4 è stato rilasciato con importanti novità. Prima di parlarvene, vi ricordo che potete effettuarne il download da kernel.org. Il nuovo kernel introduce nuovi driver open per le gpu amd, che dovrebbero migliorare le sessioni di gioco su Linux. Questa mossa era prevedibile da parte di AMD, visto che poco tempo fa, ha dichiarato di volersi "gettare" sull'open, una tattica che se giusta porterebbe la casa produttrice avanti alla spietatata concorrente Nvidia, e porterebbe me a sostituire la gpu gtx 950 con un prodotto amd(cosa mai accaduta prima). Oltre ai driver amd, ne troviamo anche per i nuovi processori intel skylake e anche per alcune schede wifi, inoltre sarà possibile utilizzare il telecomando di google fibers per la tv. Scendendo nei dettagli, sono stati fixati pure dei bug per la criptazione del filesystem ext4 e continuano a fixare problemi per btrfs raid 5/6,miglior stabilità con F2FS. Per concludere è stato ottimizzato il crypto supporto SHA usando intel's SHA exstensions e la utility Kconfig di xconfig è stata portata a qt5 Se vi state chiedendo perchè sono state apportate cosi tante migliorie,la risposta è semplice, il kernel 4.4 fa parte della famiglia lts e quindi sarà un kernel stabile utilizzato anche nelle prossime versioni di Ubuntu e svariate distro. Come sempre io sono Mrz3r0 e l'articolo conclude qua. NOTA Per scrivere quest'articolo ho preso spunto da questo sito Vi invito a visitare il nostro blog commerciale Per contattarmi scrivete a @mrz3r0 su telegram.  
  8. E' ufficiale! Il nuovo kernel linux release 4.4 è stato rilasciato con importanti novità. Prima di parlarvene, vi ricordo che potete effettuarne il download da kernel.org. Il nuovo kernel introduce nuovi driver open per le gpu amd, che dovrebbero migliorare le sessioni di gioco su Linux. Questa mossa era prevedibile da parte di AMD, visto che poco tempo fa, ha dichiarato di volersi "gettare" sull'open, una tattica che se giusta porterebbe la casa produttrice avanti alla spietatata concorrente Nvidia, e porterebbe me a sostituire la gpu gtx 950 con un prodotto amd(cosa mai accaduta prima). Oltre ai driver amd, ne troviamo anche per i nuovi processori intel skylake e anche per alcune schede wifi, inoltre sarà possibile utilizzare il telecomando di google fibers per la tv. Scendendo nei dettagli, sono stati fixati pure dei bug per la criptazione del filesystem ext4 e continuano a fixare problemi per btrfs raid 5/6,miglior stabilità con F2FS. Per concludere è stato ottimizzato il crypto supporto SHA usando intel's SHA exstensions e la utility Kconfig di xconfig è stata portata a qt5 Se vi state chiedendo perchè sono state apportate cosi tante migliorie,la risposta è semplice, il kernel 4.4 fa parte della famiglia lts e quindi sarà un kernel stabile utilizzato anche nelle prossime versioni di Ubuntu e svariate distro. Come sempre io sono Mrz3r0 e l'articolo conclude qua. NOTA Per scrivere quest'articolo ho preso spunto da questo sito Vi invito a visitare il nostro blog commerciale Per contattarmi scrivete a @mrz3r0 su telegram.   View full articolo
  9. Linux Mint 18 si chiamerà "Sarah"

    Riassumendo: Linux Mint 18 uscirà intorno a maggio/giugno 2016. Le release 18.x saranno basate su Ubuntu 16.04 LTS e supportate fino al 2021. Uno degli obiettivi prefissi per Linux Mint è portare un nuovo "look and feel". Probabilmente vedremo rinnovamenti per quanto riguarda l'interfaccia grafica. Sarah al momento è solo un nome, ma gli sviluppatori inizieranno molto presto a lavorarci. Se volete rimanere costantemente aggiornati sullo sviluppo, date un occhiata al Segfault blog, dove vengono scritte notizie su ogni novità. E voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra!   Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da Play Store! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social Facebook e Twitter!  Ora abbiamo anche un gruppo facebook per i consigli sugli acquisti!  SMARTPHONE AL PREZZO PIÙ BASSO D’ITALIA Cerchi uno Smartphone scontato? Vai su Smartylife e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori! 
  10. Riassumendo: Linux Mint 18 uscirà intorno a maggio/giugno 2016. Le release 18.x saranno basate su Ubuntu 16.04 LTS e supportate fino al 2021. Uno degli obiettivi prefissi per Linux Mint è portare un nuovo "look and feel". Probabilmente vedremo rinnovamenti per quanto riguarda l'interfaccia grafica. Sarah al momento è solo un nome, ma gli sviluppatori inizieranno molto presto a lavorarci. Se volete rimanere costantemente aggiornati sullo sviluppo, date un occhiata al Segfault blog, dove vengono scritte notizie su ogni novità. E voi cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra!   Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da Play Store! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social Facebook e Twitter!  Ora abbiamo anche un gruppo facebook per i consigli sugli acquisti!  SMARTPHONE AL PREZZO PIÙ BASSO D’ITALIA Cerchi uno Smartphone scontato? Vai su Smartylife e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori!  Visualizza tutto articolo
  11. Ecco qui il video prima di aver usato ue3_linux_opti :   Ed il video dopo aver usato lo script:   Oltre alla totale eliminazione dello stuttering, ovvero dei piccoli freeze di 1-2 secondi durante la partita, anche gli FPS vengono incrementati, e non di poco. Possiamo vedere infatti molti miglioramenti come: Bioshock Infinite: 48 FPS > 56 FPS Spec Ops The Line: 73 FPS > 75 FPS + stuttering rimosso (prima era ingiocabile) Dirt: Showdown: 29 FPS > 41 FPS Borderlands 2: 59 FPS > 64 FPS (+ rimozione stuttering) Borderlands: The pre-sequel: 33 FPS > 64 FPS (+ rimozione stuttering) Ci sono anche altri miglioramenti, ma non per forza imputabili al lavoro di UE3 LINUX OPTIMIZER, quindi preferisco non includerli nella lista. In ogni caso rimane un ottimo boost di prestazioni, soprattutto per chi ha macchine non troppo prestanti. Per utilizzare UE3 LINUX OPTIMIZER date da terminale: cd /tmp git clone https://github.com/Kryuko/ue3_linux_opti cd ue3_linux_opti/ chmod 777 UE3_Linux_Opti.sh ./UE3_Linux_Opti.sh   Sei interessato al Gaming su Linux o SteamOS? Perché non leggi la nostra recensione delle Steam Machine? Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da Play Store! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social Facebook e Twitter!  Ora abbiamo anche un gruppo facebook per i consigli sugli acquisti!  Smartphone scontati Cerchi uno Smartphone scontato? Vai su Smartylife e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori!  Visualizza tutto articolo
  12. [ARTICOLO]Deepin Linux 15 rilasciato

    Deepin 15 è caratterizzata da una Dock in pieno stile Apple Mac OSX, mentre il control center ricorda vagamente quello che è il menu laterale di Windows 10. Benché dietro a Deepin OS ci sia una vera e propria azienda, questo sistema operativo è totalmente open source, difatti potrete trovare tutti i riferimenti ai seguenti link: – GitHub – GitCafe Per il download della ISO vi consigliamo l’utilizzo dei mirror alternativi a quello ufficiale, come SourceForge oMega.co.nz. Potrete trovare info aggiuntive di Deepin 15 anche su Distrowatch (Deepin 15 è testabile anche su macchina virtuale) Se interessati, potrete unirvi al gruppo Deepin Linux Italia su Facebook e Google Plus, oppure fare semplicemente riferimento alla sotto-sezione italiana del Forum ufficiale. Visualizza tutto articolo
  13. Deepin Linux 15 rilasciato

    Deepin 15 è caratterizzata da una Dock in pieno stile Apple Mac OSX, mentre il control center ricorda vagamente quello che è il menu laterale di Windows 10. Benché dietro a Deepin OS ci sia una vera e propria azienda, questo sistema operativo è totalmente open source, difatti potrete trovare tutti i riferimenti ai seguenti link: – GitHub – GitCafe Per il download della ISO vi consigliamo l’utilizzo dei mirror alternativi a quello ufficiale, come SourceForge oMega.co.nz. Potrete trovare info aggiuntive di Deepin 15 anche su Distrowatch (Deepin 15 è testabile anche su macchina virtuale) Se interessati, potrete unirvi al gruppo Deepin Linux Italia su Facebook e Google Plus, oppure fare semplicemente riferimento alla sotto-sezione italiana del Forum ufficiale.
  14. UE3 LINUX OPTIMIZER - primi video comparativi

    Ecco qui il video prima di aver usato ue3_linux_opti :   Ed il video dopo aver usato lo script:   Oltre alla totale eliminazione dello stuttering, ovvero dei piccoli freeze di 1-2 secondi durante la partita, anche gli FPS vengono incrementati, e non di poco. Possiamo vedere infatti molti miglioramenti come: Bioshock Infinite: 48 FPS > 56 FPS Spec Ops The Line: 73 FPS > 75 FPS + stuttering rimosso (prima era ingiocabile) Dirt: Showdown: 29 FPS > 41 FPS Borderlands 2: 59 FPS > 64 FPS (+ rimozione stuttering) Borderlands: The pre-sequel: 33 FPS > 64 FPS (+ rimozione stuttering) Ci sono anche altri miglioramenti, ma non per forza imputabili al lavoro di UE3 LINUX OPTIMIZER, quindi preferisco non includerli nella lista. In ogni caso rimane un ottimo boost di prestazioni, soprattutto per chi ha macchine non troppo prestanti. Per utilizzare UE3 LINUX OPTIMIZER date da terminale: cd /tmp git clone https://github.com/Kryuko/ue3_linux_opti cd ue3_linux_opti/ chmod 777 UE3_Linux_Opti.sh ./UE3_Linux_Opti.sh   Sei interessato al Gaming su Linux o SteamOS? Perché non leggi la nostra recensione delle Steam Machine? Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da Play Store! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social Facebook e Twitter!  Ora abbiamo anche un gruppo facebook per i consigli sugli acquisti!  Smartphone scontati Cerchi uno Smartphone scontato? Vai su Smartylife e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori! 
  15. Street Fighter V uscirà per SteamOS / Linux

    Ad annunciarlo è Capcom stessa tramite il suo account Steam CapcomUnity, in un annuncio nel Community Hub del suo gioco: Hey everyone. I’m excited to announce that Street Fighter V will be officially supporting Steam OS! We are working closely with Valve on this endeavor, and will have more details to announce in the near future, so stay tuned for updates. Street Fighter V will also support the Steam controller, and you’ll be able to try that out right away during the upcoming beta test that takes place from December 18~20. See you all online! Tradotto e riassunto, sono molto contenti di annunciare che Street Fighter V supporterà ufficialmente SteamOS. Stanno lavorando con Valve "dietro le quinte" e avranno molti altri annunci in futuro. Inoltre il gioco supporterà nativamente lo Steam Controller, e ci sarà una closed beta dal 18 (oggi) al 20 Dicembre, non è chiaro se questa beta sia solo per Windows o anche SteamOS.   Cosa capiamo da questo annuncio? Valve si sta dando veramente molto da fare, e collabora con le principali software house per portare giochi degni di nota sulla sua piattaforma. Se Capcom porterà un titolo del genere è molto probabile ne porterà anche altri, come i suoi Resident Evil. È inoltre facile supporre che stiano lavorando per supportare le Vulkan fin dal giorno dell'uscita, ma staremo a vedere. Fonte.
  16. Ad annunciarlo è Capcom stessa tramite il suo account Steam CapcomUnity, in un annuncio nel Community Hub del suo gioco: Hey everyone. I’m excited to announce that Street Fighter V will be officially supporting Steam OS! We are working closely with Valve on this endeavor, and will have more details to announce in the near future, so stay tuned for updates. Street Fighter V will also support the Steam controller, and you’ll be able to try that out right away during the upcoming beta test that takes place from December 18~20. See you all online! Tradotto e riassunto, sono molto contenti di annunciare che Street Fighter V supporterà ufficialmente SteamOS. Stanno lavorando con Valve "dietro le quinte" e avranno molti altri annunci in futuro. Inoltre il gioco supporterà nativamente lo Steam Controller, e ci sarà una closed beta dal 18 (oggi) al 20 Dicembre, non è chiaro se questa beta sia solo per Windows o anche SteamOS.   Cosa capiamo da questo annuncio? Valve si sta dando veramente molto da fare, e collabora con le principali software house per portare giochi degni di nota sulla sua piattaforma. Se Capcom porterà un titolo del genere è molto probabile ne porterà anche altri, come i suoi Resident Evil. È inoltre facile supporre che stiano lavorando per supportare le Vulkan fin dal giorno dell'uscita, ma staremo a vedere. Fonte. Visualizza tutto articolo
  17. L'annuncio arriva dall'account Twitter di Feral Interactive, Software House specializzata nel porting di giochi per SteamOS/Linux e OSX. GRID Autosport uscirà il 10 Dicembre.   Nel caso non conosciate il gioco, eccovi il trailer ufficiale: Se volete acquistare GRID Autosport, potete trovarlo a poco meno di 3€ tramite il link sottostante: GRID AUTOSPORT - G2A Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da Play Store! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social Facebook e Twitter!  Ora abbiamo anche un gruppo facebook per i consigli sugli acquisti!   Smartphone scontati Cerchi uno Smartphone scontato? Vai su Smartylife e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori!  
  18. L'annuncio arriva dall'account Twitter di Feral Interactive, Software House specializzata nel porting di giochi per SteamOS/Linux e OSX. GRID Autosport uscirà il 10 Dicembre.   Nel caso non conosciate il gioco, eccovi il trailer ufficiale: Se volete acquistare GRID Autosport, potete trovarlo a poco meno di 3€ tramite il link sottostante: GRID AUTOSPORT - G2A Supporto: Hai bisogno di aiuto? Entra nel nostro forum o nella nostra chat per il supporto tecnico! Puoi anche farlo dalla nostra App! Scaricala da Play Store! Vuoi tenerti aggiornato? Allora seguici sui nostri social Facebook e Twitter!  Ora abbiamo anche un gruppo facebook per i consigli sugli acquisti!   Smartphone scontati Cerchi uno Smartphone scontato? Vai su Smartylife e utilizza il codice sconto ITALIAUNIX per gli smartphone e ITAUNIXACCESSORI per gli accessori!   Visualizza tutto articolo
  19. Gabe Newell, da Windows a SteamOS

    Che Microsoft Windows sia il sistema operativo protagonista del videogioco su PC è innegabile, praticamente tutti i giochi hanno una versione Windows, e con l'arrivo di SteamOS la situazione non pare mutata di molto, anche se è ancora presto per pensare di tirare le somme. È però interessante chiedersi chi ha permesso tutto questo? Scrutando nel passato, a metà anni 90, possiamo osservare un uomo dedito alla produzione delle prime tre versioni di Windows, il responsabile è proprio lui, Gabe Newell.   Newell spinse nel rendere il nuovo OS di Microsoft il fulcro di tutto, cominciando a lavorare al porting di Doom e dimostrando infine che Windows poteva essere un buon sistema per lo sviluppo di videogiochi. Tutto ciò vi ricorda qualcosa? Esatto, è quello che sta accadendo ora col sistema libero GNU/Linux, da sempre snobbato dagli sviluppatori ma che ora, grazie nuovamente a GabeN, pare essere l'OS più probabile come erede. Le voci ridicolizzavano il sistema, definendolo inadatto come base di sviluppo per la grafica, pagine e pagine di commenti che lo ritenevano inappropriato per qualsivoglia ragione, sta di fatto che ora è tutto sul mercato. Valve (la software house di Gabe) ha costruito un impero grazie alla piattaforma Steam, che domina il mercato PCista, grazie anche a questo si è potuto spingere sull'acceleratore, proponendo le Steam Machine, PC compatti che permettono la fruizione di Steam semplicemente tirandoli fuori dalla scatola e collegandoli alla presa elettrica, macchine accomunate appunto da SteamOS, una distribuzione Linux mantenuta da Valve stessa. Newell disse che la gente non realizza quanto i videogiochi siano influenti nella scelta di un sistema per un utente, e forse è stata proprio Microsoft a scatenare questa voglia di cambiamento ingorando questa cosa, snobbando per anni il mercato PC in favore della sua console Xbox, creando un vero e proprio effetto a catena che ha per anni maledetto il computer, rendendolo la piattaforma secondaria per gli sviluppatori. La situazione ad oggi è molto diversa, la volontà di Valve e di molti altri sviluppatori si è fatta sentire, il PC è protagonista del mercato e parallelamente GNU/Linux si è completamente rivoluzionato, i principali produttori di scheda grafiche hanno migliorato i driver, diversi titoli tripla A sono approdati, e solo il futuro potrà dirci cos'altro arriverà. I giocatori Linux non sono moltissimi stando alle percentuali di mercato, e c'è chi fa giustamente notare che mancano all'appello molti fra i giochi più recenti e commerciali. C'è però da considerare che siamo solo all'inizio, in pochi anni una personalità come Gabe Newell ha dato prova della sua influenza ed esperienza nell'ambito, creando un vero e proprio concorrente pronto a minacciare il monopolio di Windows.
  20. [ARTICOLO]Gabe Newell, da Windows a SteamOS

    Che Microsoft Windows sia il sistema operativo protagonista del videogioco su PC è innegabile, praticamente tutti i giochi hanno una versione Windows, e con l'arrivo di SteamOS la situazione non pare mutata di molto, anche se è ancora presto per pensare di tirare le somme. È però interessante chiedersi chi ha permesso tutto questo? Scrutando nel passato, a metà anni 90, possiamo osservare un uomo dedito alla produzione delle prime tre versioni di Windows, il responsabile è proprio lui, Gabe Newell. Newell spinse nel rendere il nuovo OS di Microsoft il fulcro di tutto, cominciando a lavorare al porting di Doom e dimostrando infine che Windows poteva essere un buon sistema per lo sviluppo di videogiochi. Tutto ciò vi ricorda qualcosa? Esatto, è quello che sta accadendo ora col sistema libero GNU/Linux, da sempre snobbato dagli sviluppatori ma che ora, grazie nuovamente a GabeN, pare essere l'OS più probabile come erede. Le voci ridicolizzavano il sistema, definendolo inadatto come base di sviluppo per la grafica, pagine e pagine di commenti che lo ritenevano inappropriato per qualsivoglia ragione, sta di fatto che ora è tutto sul mercato. Valve (la software house di Gabe) ha costruito un impero grazie alla piattaforma Steam, che domina il mercato PCista, grazie anche a questo si è potuto spingere sull'acceleratore, proponendo le Steam Machine, PC compatti che permettono la fruizione di Steam semplicemente tirandoli fuori dalla scatola e collegandoli alla presa elettrica, macchine accomunate appunto da SteamOS, una distribuzione Linux mantenuta da Valve stessa. Newell disse che la gente non realizza quanto i videogiochi siano influenti nella scelta di un sistema per un utente, e forse è stata proprio Microsoft a scatenare questa voglia di cambiamento ingorando questa cosa, snobbando per anni il mercato PC in favore della sua console Xbox, creando un vero e proprio effetto a catena che ha per anni maledetto il computer, rendendolo la piattaforma secondaria per gli sviluppatori. La situazione ad oggi è molto diversa, la volontà di Valve e di molti altri sviluppatori si è fatta sentire, il PC è protagonista del mercato e parallelamente GNU/Linux si è completamente rivoluzionato, i principali produttori di scheda grafiche hanno migliorato i driver, diversi titoli tripla A sono approdati, e solo il futuro potrà dirci cos'altro arriverà. I giocatori Linux non sono moltissimi stando alle percentuali di mercato, e c'è chi fa giustamente notare che mancano all'appello molti fra i giochi più recenti e commerciali. C'è però da considerare che siamo solo all'inizio, in pochi anni una personalità come Gabe Newell ha dato prova della sua influenza ed esperienza nell'ambito, creando un vero e proprio concorrente pronto a minacciare il monopolio di Windows. Visualizza tutto articolo
  21. [ARTICOLO]Vivaldi, un browser per i nostri Amici

    Vivaldi è un nuovo browser basato su Chromium, creato dal co-fondatore di Opera Jon Stephenson von Tetzchner, e disponibile per GNU/Linux, Mac e Windows. Vivaldi si prepone come obiettivo la creazione di una piattaforma per power users, riportando alcune caratteristiche proprie di Opera 12 ma anche aggiungendo nuove feature per rendere la navigazione web più veloce e completa.   Una delle caratteristiche fondamentali di questo software è sicuramente la personalizzazione. Il tema è flat e può essere modificato solo entro certi limiti -ve ne è una verisone scura ed una chiara- ma il colore della barra delle schede varia a seconda del sito visitato e lo sfondo della nuova scheda può essere impostato indipendentemente.   Altra grande dimostrazione di personalizzabilità è data dal modo in cui è possibile modificare la posizione di tutti gli elementi che compongono l'interfaccia: ad esempio si può decidere di mettere la barra degli indirizzi in basso piuttosto che in alto, lo stesso si può fare con la barra delle schede e così via. Possiamo modificare la posizione dei tasti della finestra come possiamo nascondere o spostare il pannello laterale. Interessante è la funzione che ci permette di applicare ai siti che visitiamo determinati filtri o effetti: sfocare la pagina web quando il cursore non vi è sopra o visualizzarla in bianco e nero sono solo alcuni dei filtri disponibili.   Molto comoda è la gestione dei preferiti che richiama quella del browser Opera. L'utente avrà la possibilità di creare varie cartelle navigabili dalla nuova scheda (Speed dial) ove potrà inserire i siti salvati, mostrati tramite un'anteprima della pagina. Questa caratteristica rende la navigazione tra i preferiti sicuramente più piacevole rispetto a browser come Mozilla Firefox o Chromium, rendendo il tutto graficamente appagante.   Un'altra importantissima caratteristica di Vivaldi è la possibilità di creare gruppi di schede o affiancare più siti nella stessa scheda. Questa funzione permette quindi di tenere sotto controllo più siti internet senza dover aprire più finestre del browser, consentendo all'utente di muoversi dall'una all'altra in facilità con un'operazione veloce ed intuitiva.   In arrivo la funzione Vivaldi Mail, che permetterà agli utenti che lo vorranno di gestire le proprie caselle di posta elettronica direttamente da una scheda apposita, senza doversi collegare al sito del provider o senza dover ricorrere a programmi esterni come Mozilla Thunderbird o Geary.   Essendo basato su Chromium, Vivaldi permette l'installazione e l'utilizzo delle estensioni reperibili sul Chrome Web Store, consentendo di conservare le estensioni preferite.   Per ora il browser si trova in fase beta, ma ciononostante il programma è già sufficentemente stabile da poter essere utilizzato quotidianamente per la navigazione (usandolo dalla prima Technical Preview ho riscontrato al massimo 3 o 4 crash). Alcuni fattori negativi, che non dubito saranno risolti e rivisti nelle successive release, sono sicuramente la navigazione tra le schede tramite la rotellina del mouse e lo scrolling sulle pagine. Nel primo caso, al contrario di Chromium, quando le schede sono sfogliate tramite la rotellina del mouse non scorrono continuamente, ma si devono scorrere una alla volta. Nel secondo caso lo scrolling delle pagine risulta un alquanto sgradevole, nel senso che se la rotellina del mouse viene mossa troppo velocemente il browser ignorerà il movimento, rallentando lo scorrimento della pagina se non addirittura fermandolo.   Detto ciò, sono del parere che Vivaldi vada provato: è un browser innovativo con tanto da offrire, mette a disposizione dell'utente una gradevole interfaccia grafica, dai lineamenti moderni e dai colori dinamici ed offre un grande numero di funzioni che possono rendere la navigazione più completa tanto quanto divertente. Visualizza tutto articolo
  22. Vivaldi, un browser per i nostri Amici

    Vivaldi è un nuovo browser basato su Chromium, creato dal co-fondatore di Opera Jon Stephenson von Tetzchner, e disponibile per GNU/Linux, Mac e Windows. Vivaldi si prepone come obiettivo la creazione di una piattaforma per power users, riportando alcune caratteristiche proprie di Opera 12 ma anche aggiungendo nuove feature per rendere la navigazione web più veloce e completa.   Una delle caratteristiche fondamentali di questo software è sicuramente la personalizzazione. Il tema è flat e può essere modificato solo entro certi limiti -ve ne è una verisone scura ed una chiara- ma il colore della barra delle schede varia a seconda del sito visitato e lo sfondo della nuova scheda può essere impostato indipendentemente.   Altra grande dimostrazione di personalizzabilità è data dal modo in cui è possibile modificare la posizione di tutti gli elementi che compongono l'interfaccia: ad esempio si può decidere di mettere la barra degli indirizzi in basso piuttosto che in alto, lo stesso si può fare con la barra delle schede e così via. Possiamo modificare la posizione dei tasti della finestra come possiamo nascondere o spostare il pannello laterale. Interessante è la funzione che ci permette di applicare ai siti che visitiamo determinati filtri o effetti: sfocare la pagina web quando il cursore non vi è sopra o visualizzarla in bianco e nero sono solo alcuni dei filtri disponibili.   Molto comoda è la gestione dei preferiti che richiama quella del browser Opera. L'utente avrà la possibilità di creare varie cartelle navigabili dalla nuova scheda (Speed dial) ove potrà inserire i siti salvati, mostrati tramite un'anteprima della pagina. Questa caratteristica rende la navigazione tra i preferiti sicuramente più piacevole rispetto a browser come Mozilla Firefox o Chromium, rendendo il tutto graficamente appagante.   Un'altra importantissima caratteristica di Vivaldi è la possibilità di creare gruppi di schede o affiancare più siti nella stessa scheda. Questa funzione permette quindi di tenere sotto controllo più siti internet senza dover aprire più finestre del browser, consentendo all'utente di muoversi dall'una all'altra in facilità con un'operazione veloce ed intuitiva.   In arrivo la funzione Vivaldi Mail, che permetterà agli utenti che lo vorranno di gestire le proprie caselle di posta elettronica direttamente da una scheda apposita, senza doversi collegare al sito del provider o senza dover ricorrere a programmi esterni come Mozilla Thunderbird o Geary.   Essendo basato su Chromium, Vivaldi permette l'installazione e l'utilizzo delle estensioni reperibili sul Chrome Web Store, consentendo di conservare le estensioni preferite.   Per ora il browser si trova in fase beta, ma ciononostante il programma è già sufficentemente stabile da poter essere utilizzato quotidianamente per la navigazione (usandolo dalla prima Technical Preview ho riscontrato al massimo 3 o 4 crash). Alcuni fattori negativi, che non dubito saranno risolti e rivisti nelle successive release, sono sicuramente la navigazione tra le schede tramite la rotellina del mouse e lo scrolling sulle pagine. Nel primo caso, al contrario di Chromium, quando le schede sono sfogliate tramite la rotellina del mouse non scorrono continuamente, ma si devono scorrere una alla volta. Nel secondo caso lo scrolling delle pagine risulta un alquanto sgradevole, nel senso che se la rotellina del mouse viene mossa troppo velocemente il browser ignorerà il movimento, rallentando lo scorrimento della pagina se non addirittura fermandolo.   Detto ciò, sono del parere che Vivaldi vada provato: è un browser innovativo con tanto da offrire, mette a disposizione dell'utente una gradevole interfaccia grafica, dai lineamenti moderni e dai colori dinamici ed offre un grande numero di funzioni che possono rendere la navigazione più completa tanto quanto divertente.
  23. [ARTICOLO]Hardware Steam e nuove uscite

    L'hardware Steam è finalmente disponibile sul mercato, con un coraggioso Steam Controller che potrebbe stravolgere (o meno) il nostro approccio al videogioco, dei PC mini-ITX più semplici che mai per iniziare a giocare (le Steam Machine) ed un dispositivo streaming, lo Steam Link, che cambierà le abitudini e le postazioni di gioco nelle case di molti. [Qui una panoramica del tutto] In contemporanea con tutto ciò sono state pubblicate su Steam le versioni SteamOS di Magika 2 e, quasi inaspettatamente, di Grow Home, il primo titolo Ubisoft a sbarcare quindi sul sistema GNU/Linux. Per concludere consiglio di dare un'occhiata ai titoli scontati con l'inaugurazione delle Steam Machine! [Potete trovarli qui] Visualizza tutto articolo
  24. Hardware Steam e nuove uscite

    L'hardware Steam è finalmente disponibile sul mercato, con un coraggioso Steam Controller che potrebbe stravolgere (o meno) il nostro approccio al videogioco, dei PC mini-ITX più semplici che mai per iniziare a giocare (le Steam Machine) ed un dispositivo streaming, lo Steam Link, che cambierà le abitudini e le postazioni di gioco nelle case di molti. [Qui una panoramica del tutto] In contemporanea con tutto ciò sono state pubblicate su Steam le versioni SteamOS di Magika 2 e, quasi inaspettatamente, di Grow Home, il primo titolo Ubisoft a sbarcare quindi sul sistema GNU/Linux. Per concludere consiglio di dare un'occhiata ai titoli scontati con l'inaugurazione delle Steam Machine! [Potete trovarli qui]
  25. Batman: Arkham Knight rimandato al 2016

    Come annunciato qualche giorno fa sul sito ufficiale Feral Interactive (software house responsabile dei porting) le versioni OSX e GNU/Linux dell'ultimo gioco sul Cavaliere Oscuro subiranno un ritardo fino a primavera 2016, evento ampiamente prevedibile, visti i problemi che affliggono la versione Windows di Batman: Arkham Knight.   Non resta che pazientare godendoci il trailer, e sperare che Rocksteady Studios sistemi efficacemente il gioco in vista dei porting.