This site uses cookies! Learn More

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner.

Visualizza dettagli: italiaunix.com/cookies

Per proseguire con la navigazione del sito, devi accettare di utilizzare i nostri cookie :)

Jacopo Molteni

SuperWriter
  • Numero contenuti

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Jacopo Molteni

  • Rank
    Nuovo utente

Contact Methods

  • Skype jacopo.molteni

Profile Information

  • Sesso Maschile
  • Sistema operativo Arch Linux
  • Ambiente Grafico Cinnamon
  1. Vivaldi, un browser per i nostri Amici

    Vivaldi è un nuovo browser basato su Chromium, creato dal co-fondatore di Opera Jon Stephenson von Tetzchner, e disponibile per GNU/Linux, Mac e Windows. Vivaldi si prepone come obiettivo la creazione di una piattaforma per power users, riportando alcune caratteristiche proprie di Opera 12 ma anche aggiungendo nuove feature per rendere la navigazione web più veloce e completa.   Una delle caratteristiche fondamentali di questo software è sicuramente la personalizzazione. Il tema è flat e può essere modificato solo entro certi limiti -ve ne è una verisone scura ed una chiara- ma il colore della barra delle schede varia a seconda del sito visitato e lo sfondo della nuova scheda può essere impostato indipendentemente.   Altra grande dimostrazione di personalizzabilità è data dal modo in cui è possibile modificare la posizione di tutti gli elementi che compongono l'interfaccia: ad esempio si può decidere di mettere la barra degli indirizzi in basso piuttosto che in alto, lo stesso si può fare con la barra delle schede e così via. Possiamo modificare la posizione dei tasti della finestra come possiamo nascondere o spostare il pannello laterale. Interessante è la funzione che ci permette di applicare ai siti che visitiamo determinati filtri o effetti: sfocare la pagina web quando il cursore non vi è sopra o visualizzarla in bianco e nero sono solo alcuni dei filtri disponibili.   Molto comoda è la gestione dei preferiti che richiama quella del browser Opera. L'utente avrà la possibilità di creare varie cartelle navigabili dalla nuova scheda (Speed dial) ove potrà inserire i siti salvati, mostrati tramite un'anteprima della pagina. Questa caratteristica rende la navigazione tra i preferiti sicuramente più piacevole rispetto a browser come Mozilla Firefox o Chromium, rendendo il tutto graficamente appagante.   Un'altra importantissima caratteristica di Vivaldi è la possibilità di creare gruppi di schede o affiancare più siti nella stessa scheda. Questa funzione permette quindi di tenere sotto controllo più siti internet senza dover aprire più finestre del browser, consentendo all'utente di muoversi dall'una all'altra in facilità con un'operazione veloce ed intuitiva.   In arrivo la funzione Vivaldi Mail, che permetterà agli utenti che lo vorranno di gestire le proprie caselle di posta elettronica direttamente da una scheda apposita, senza doversi collegare al sito del provider o senza dover ricorrere a programmi esterni come Mozilla Thunderbird o Geary.   Essendo basato su Chromium, Vivaldi permette l'installazione e l'utilizzo delle estensioni reperibili sul Chrome Web Store, consentendo di conservare le estensioni preferite.   Per ora il browser si trova in fase beta, ma ciononostante il programma è già sufficentemente stabile da poter essere utilizzato quotidianamente per la navigazione (usandolo dalla prima Technical Preview ho riscontrato al massimo 3 o 4 crash). Alcuni fattori negativi, che non dubito saranno risolti e rivisti nelle successive release, sono sicuramente la navigazione tra le schede tramite la rotellina del mouse e lo scrolling sulle pagine. Nel primo caso, al contrario di Chromium, quando le schede sono sfogliate tramite la rotellina del mouse non scorrono continuamente, ma si devono scorrere una alla volta. Nel secondo caso lo scrolling delle pagine risulta un alquanto sgradevole, nel senso che se la rotellina del mouse viene mossa troppo velocemente il browser ignorerà il movimento, rallentando lo scorrimento della pagina se non addirittura fermandolo.   Detto ciò, sono del parere che Vivaldi vada provato: è un browser innovativo con tanto da offrire, mette a disposizione dell'utente una gradevole interfaccia grafica, dai lineamenti moderni e dai colori dinamici ed offre un grande numero di funzioni che possono rendere la navigazione più completa tanto quanto divertente.
  2. [ARTICOLO]Vivaldi, un browser per i nostri Amici

    Vivaldi è un nuovo browser basato su Chromium, creato dal co-fondatore di Opera Jon Stephenson von Tetzchner, e disponibile per GNU/Linux, Mac e Windows. Vivaldi si prepone come obiettivo la creazione di una piattaforma per power users, riportando alcune caratteristiche proprie di Opera 12 ma anche aggiungendo nuove feature per rendere la navigazione web più veloce e completa.   Una delle caratteristiche fondamentali di questo software è sicuramente la personalizzazione. Il tema è flat e può essere modificato solo entro certi limiti -ve ne è una verisone scura ed una chiara- ma il colore della barra delle schede varia a seconda del sito visitato e lo sfondo della nuova scheda può essere impostato indipendentemente.   Altra grande dimostrazione di personalizzabilità è data dal modo in cui è possibile modificare la posizione di tutti gli elementi che compongono l'interfaccia: ad esempio si può decidere di mettere la barra degli indirizzi in basso piuttosto che in alto, lo stesso si può fare con la barra delle schede e così via. Possiamo modificare la posizione dei tasti della finestra come possiamo nascondere o spostare il pannello laterale. Interessante è la funzione che ci permette di applicare ai siti che visitiamo determinati filtri o effetti: sfocare la pagina web quando il cursore non vi è sopra o visualizzarla in bianco e nero sono solo alcuni dei filtri disponibili.   Molto comoda è la gestione dei preferiti che richiama quella del browser Opera. L'utente avrà la possibilità di creare varie cartelle navigabili dalla nuova scheda (Speed dial) ove potrà inserire i siti salvati, mostrati tramite un'anteprima della pagina. Questa caratteristica rende la navigazione tra i preferiti sicuramente più piacevole rispetto a browser come Mozilla Firefox o Chromium, rendendo il tutto graficamente appagante.   Un'altra importantissima caratteristica di Vivaldi è la possibilità di creare gruppi di schede o affiancare più siti nella stessa scheda. Questa funzione permette quindi di tenere sotto controllo più siti internet senza dover aprire più finestre del browser, consentendo all'utente di muoversi dall'una all'altra in facilità con un'operazione veloce ed intuitiva.   In arrivo la funzione Vivaldi Mail, che permetterà agli utenti che lo vorranno di gestire le proprie caselle di posta elettronica direttamente da una scheda apposita, senza doversi collegare al sito del provider o senza dover ricorrere a programmi esterni come Mozilla Thunderbird o Geary.   Essendo basato su Chromium, Vivaldi permette l'installazione e l'utilizzo delle estensioni reperibili sul Chrome Web Store, consentendo di conservare le estensioni preferite.   Per ora il browser si trova in fase beta, ma ciononostante il programma è già sufficentemente stabile da poter essere utilizzato quotidianamente per la navigazione (usandolo dalla prima Technical Preview ho riscontrato al massimo 3 o 4 crash). Alcuni fattori negativi, che non dubito saranno risolti e rivisti nelle successive release, sono sicuramente la navigazione tra le schede tramite la rotellina del mouse e lo scrolling sulle pagine. Nel primo caso, al contrario di Chromium, quando le schede sono sfogliate tramite la rotellina del mouse non scorrono continuamente, ma si devono scorrere una alla volta. Nel secondo caso lo scrolling delle pagine risulta un alquanto sgradevole, nel senso che se la rotellina del mouse viene mossa troppo velocemente il browser ignorerà il movimento, rallentando lo scorrimento della pagina se non addirittura fermandolo.   Detto ciò, sono del parere che Vivaldi vada provato: è un browser innovativo con tanto da offrire, mette a disposizione dell'utente una gradevole interfaccia grafica, dai lineamenti moderni e dai colori dinamici ed offre un grande numero di funzioni che possono rendere la navigazione più completa tanto quanto divertente. Visualizza tutto articolo