This site uses cookies! Learn More

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner.

Visualizza dettagli: italiaunix.com/cookies

Per proseguire con la navigazione del sito, devi accettare di utilizzare i nostri cookie :)

stay_erk

SuperWriter
  • Numero contenuti

    6
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su stay_erk

  • Rank
    Nuovo utente

Contact Methods

  • Indirizzo sito web www.positanoblurpnews.altervista.org

Profile Information

  • Sesso Maschile
  • Ambiente Grafico Photoshop
  1. Doze si attiverà unicamente se il nostro dispositivo è scollegato dall'alimentazione ed è in Stand-By, fatte queste premesse il device entrerà, appunto, in modalità Doze. I WakeLock saranno ignorati, le scansioni Wi-Fi non saranno eseguite. Il telefono riprenderà le normali funzioni ad intervalli per brevi periodi di tempo sincronizzando le applicazioni per segnalare l'eventuale arrivo di notifiche, fin quando non sarà riattivato dall'utente. Naturalmente da Doze sono esclusi Google Play Services e Gestione Dispositivo che consentono il buon funzionamento del device. Google crede molto in questa funzione ed è per questo motivo che ha deciso, e vuole assicurarsi, che i produttori di Smarthphone (Samsung, HTC, Sony...) che utilizzeranno sui loro device Android 6.0,  la funzione Doze così com'è e senza modifiche anche nelle loro versioni di Android modificato (TouchWiz, HTC Sense...).  Doze sarà naturalmente assente nella versione AOSP (Android Open Source Project) che rappresenta il vassallo della libertà per molti utenti, privo infatti di ogni tipo di personalizzazione o elemento non indispensabile per il funzionamento del sistema operativo. Visualizza tutto articolo
  2. Doze, il battery save di Android 6

    Doze si attiverà unicamente se il nostro dispositivo è scollegato dall'alimentazione ed è in Stand-By, fatte queste premesse il device entrerà, appunto, in modalità Doze. I WakeLock saranno ignorati, le scansioni Wi-Fi non saranno eseguite. Il telefono riprenderà le normali funzioni ad intervalli per brevi periodi di tempo sincronizzando le applicazioni per segnalare l'eventuale arrivo di notifiche, fin quando non sarà riattivato dall'utente. Naturalmente da Doze sono esclusi Google Play Services e Gestione Dispositivo che consentono il buon funzionamento del device. Google crede molto in questa funzione ed è per questo motivo che ha deciso, e vuole assicurarsi, che i produttori di Smarthphone (Samsung, HTC, Sony...) che utilizzeranno sui loro device Android 6.0,  la funzione Doze così com'è e senza modifiche anche nelle loro versioni di Android modificato (TouchWiz, HTC Sense...).  Doze sarà naturalmente assente nella versione AOSP (Android Open Source Project) che rappresenta il vassallo della libertà per molti utenti, privo infatti di ogni tipo di personalizzazione o elemento non indispensabile per il funzionamento del sistema operativo.
  3. Xiaomi presenta la MIUI 5.10.15 China Developer

    Partiamo dalla prima che da ora supporta nativamente il download di file torrent e relativi link magnetici, non sarà quindi necessario installare un'applicazione di terza parti per scaricare torrent. Inoltre viene introdotto il protocollo VoLTE sullo Xiaomi Mi Note Pro, e l'applicazione Galleria è stata ottimizzata sia in termini di consumo energetico che di performance.  L'aggiornamento è disponibile anche per il MiPad, che vanta un ottimo hardware ma una MIUI non all'altezza, speriamo che le cose cambino con questo aggiornamento. L'aggiornamento sarà disponibile via OTA a partire dai prossimi giorni per tutti i dispositivi supportati. Vi ricordo però che questa versione della MIUI non integra il pacchetto multilingue, quindi vi consiglio di aspettare il rilascio della ROM tradotta. Quest'ultima sarà disponibile nel giro di pochi giorni. Detto ciò vi lascio al changelog completo della MIUI 5.10.15 China Developer: SISTEMA Supporto per le chiamate tramite protocollo VoLTE (Mi Note Pro);Funzione "Smart Roaming" per migliorare la velocità nelle ricerche ed i tempi di risposta in caso di roaming internazionale.MESSAGGI Impuntamenti nello scorrimento della lista dei messaggi sono stati eliminati.SCHERMATA HOME Le Apps bloccate tramite "Protezione privacy" non saranno visibili nell'elenco delle ultime app usate (task manager).GALLERIA Tutti i membri della famiglia riceveranno una notifica all'aggiunta di una foto;Diminuito l'utilizzo della RAM nell'elenco di immagini ed album grandi;Aumentata la velocità di caricamento degli album "Volti";Il bambino protagonista dell'album sarà visualizzato al centro della schermata di blocco quando questa funzione è attiva;Gli impuntamenti che si verificavano durante la navigazione nella galleria durante la sincronizzazione sono stati risolti;Le informazioni sulla posizione nella pagina iniziale "sfarfallavano" durante la sincronizzazione sono stati risolti;L'avatar del bambino non era sincronizzato con l'immagine di copertina è stato risolto;Eliminata la lentezza nel caricamento degli album cloud.IMPOSTAZIONI Risolto il problema riguardante il Wi-Fi che a volte non  riusciva a connettersi.DOWNLOADS Supporto al download dei torrents e relativo link magnetico.REGISTRATORE Basterà tirare giù la lista delle registrazioni per controllare lo stato di sincronizzazione.OROLOGIO Aggiunte funzioni: Orologio, Cronometro e Timer (Mi Pad).MI DROP La pressione prolungata sul collegamento rapido al Mi Drop ne mostra la pagina di aiuto;Risolto il problema riguardante il fallimento del trasferimento di alcuni files;Risolto il crash dell'app che si verificava durante la ricerca.UTILIZZO BATTERIA L'avvertimento "Batteria Scarica" non apparirà più durante una chiamata in arrivo.Vi lasciamo al thread ufficiale di miui per ulteriori informazioni e download delle ROM: http://en.miui.com/thread-171874-1-1.html
  4. Partiamo dalla prima che da ora supporta nativamente il download di file torrent e relativi link magnetici, non sarà quindi necessario installare un'applicazione di terza parti per scaricare torrent. Inoltre viene introdotto il protocollo VoLTE sullo Xiaomi Mi Note Pro, e l'applicazione Galleria è stata ottimizzata sia in termini di consumo energetico che di performance.  L'aggiornamento è disponibile anche per il MiPad, che vanta un ottimo hardware ma una MIUI non all'altezza, speriamo che le cose cambino con questo aggiornamento. L'aggiornamento sarà disponibile via OTA a partire dai prossimi giorni per tutti i dispositivi supportati. Vi ricordo però che questa versione della MIUI non integra il pacchetto multilingue, quindi vi consiglio di aspettare il rilascio della ROM tradotta. Quest'ultima sarà disponibile nel giro di pochi giorni. Detto ciò vi lascio al changelog completo della MIUI 5.10.15 China Developer: SISTEMA Supporto per le chiamate tramite protocollo VoLTE (Mi Note Pro);Funzione "Smart Roaming" per migliorare la velocità nelle ricerche ed i tempi di risposta in caso di roaming internazionale.MESSAGGI Impuntamenti nello scorrimento della lista dei messaggi sono stati eliminati.SCHERMATA HOME Le Apps bloccate tramite "Protezione privacy" non saranno visibili nell'elenco delle ultime app usate (task manager).GALLERIA Tutti i membri della famiglia riceveranno una notifica all'aggiunta di una foto;Diminuito l'utilizzo della RAM nell'elenco di immagini ed album grandi;Aumentata la velocità di caricamento degli album "Volti";Il bambino protagonista dell'album sarà visualizzato al centro della schermata di blocco quando questa funzione è attiva;Gli impuntamenti che si verificavano durante la navigazione nella galleria durante la sincronizzazione sono stati risolti;Le informazioni sulla posizione nella pagina iniziale "sfarfallavano" durante la sincronizzazione sono stati risolti;L'avatar del bambino non era sincronizzato con l'immagine di copertina è stato risolto;Eliminata la lentezza nel caricamento degli album cloud.IMPOSTAZIONI Risolto il problema riguardante il Wi-Fi che a volte non  riusciva a connettersi.DOWNLOADS Supporto al download dei torrents e relativo link magnetico.REGISTRATORE Basterà tirare giù la lista delle registrazioni per controllare lo stato di sincronizzazione.OROLOGIO Aggiunte funzioni: Orologio, Cronometro e Timer (Mi Pad).MI DROP La pressione prolungata sul collegamento rapido al Mi Drop ne mostra la pagina di aiuto;Risolto il problema riguardante il fallimento del trasferimento di alcuni files;Risolto il crash dell'app che si verificava durante la ricerca.UTILIZZO BATTERIA L'avvertimento "Batteria Scarica" non apparirà più durante una chiamata in arrivo.Vi lasciamo al thread ufficiale di miui per ulteriori informazioni e download delle ROM: http://en.miui.com/thread-171874-1-1.html Visualizza tutto articolo
  5. GranitePhone monta il sistema operativo GraniteOS, sviluppato da Sikur e basato su Android, cripta ogni bit del telefono a partire dalla home screen, per passare al registro delle chiamate, i messaggi di testo, i contatti e qualsiasi tipo di dato sensibile, e non, presente sul telefono. A detta dell'azienda produttrice il software dello smartphone non presenta backdoor. Inoltre una copia di backup di tutti i dati del telefono è salvata all'interno del cloud di Sikur. Dal lato hardware, però, GranitePhone si presenta come uno smartphone di fascia media, monta il processore Qualcomm 615, accompagnato da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna non espandibile. L'abbondante display di 5 pollici Full HD dovrebbe consentire la visione fluida e chiara di media e applicazioni, mentre le fotocamere posteriore e anteriore, rispettivamente da 16 e 8 Megapixel dovrebbero assicurare scatti di buona qualità. Il tutto è alimentato da una batteria da 2700 mAh che, se rapportata al processore dovrebbe assicurare una buona autonomia.   La killer feature di questo dispositivo è proprio la sicurezza, che come le altre cose ha un prezzo. GranitePhone viene venduto a 850 Dollari, quindi prima di acquistarlo pensate bene al valore della vostra sicurezza. Se volete scoprire qualcosa in più riguardante questo smartphone visitate il sito ufficiale: http://www.granitephone.com/ Visualizza tutto articolo
  6. Archos GranitePhone, $850 a prova di Hacker

    GranitePhone monta il sistema operativo GraniteOS, sviluppato da Sikur e basato su Android, cripta ogni bit del telefono a partire dalla home screen, per passare al registro delle chiamate, i messaggi di testo, i contatti e qualsiasi tipo di dato sensibile, e non, presente sul telefono. A detta dell'azienda produttrice il software dello smartphone non presenta backdoor. Inoltre una copia di backup di tutti i dati del telefono è salvata all'interno del cloud di Sikur. Dal lato hardware, però, GranitePhone si presenta come uno smartphone di fascia media, monta il processore Qualcomm 615, accompagnato da 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna non espandibile. L'abbondante display di 5 pollici Full HD dovrebbe consentire la visione fluida e chiara di media e applicazioni, mentre le fotocamere posteriore e anteriore, rispettivamente da 16 e 8 Megapixel dovrebbero assicurare scatti di buona qualità. Il tutto è alimentato da una batteria da 2700 mAh che, se rapportata al processore dovrebbe assicurare una buona autonomia.   La killer feature di questo dispositivo è proprio la sicurezza, che come le altre cose ha un prezzo. GranitePhone viene venduto a 850 Dollari, quindi prima di acquistarlo pensate bene al valore della vostra sicurezza. Se volete scoprire qualcosa in più riguardante questo smartphone visitate il sito ufficiale: http://www.granitephone.com/