This site uses cookies! Learn More

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner.

Visualizza dettagli: italiaunix.com/cookies

Per proseguire con la navigazione del sito, devi accettare di utilizzare i nostri cookie :)

Stardust

SuperWriter
  • Numero contenuti

    978
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Stardust

  • Rank
    Guru
  • Compleanno 07/14/95

Contact Methods

  • MSN Stardust-_95@hotmail.it
  • Skype Giulio9514

Profile Information

  • Sesso Maschile
  • Residenza Ferrara
  • Interessi Musica, Motori, Informatica, Leggere
  • Sistema operativo Chakra
  • Ambiente Grafico KDE

Visite recenti

4572 visite nel profilo
  1. Uno di questi grandi aggiornamenti è il nuovo set di icone Breeze in sostituzione del vecchio Oxygen. Oxygen era un tema di icone standard che si adattava alle varie icone delle applicazioni di terze parti, ma il loro stile non rispecchiava più le premesse di KDE, ritenute troppo vecchie come concezione sono state sostituite da Breeze, un set di icone in stile Flat con molte somiglianze al Material Design di Android, le Breeze però consentono di avere più margine di personalizzazione delle Material Design potendosi però adattare perfettamente alle medesime. Le nuove icone Breeze sono disponibili da Plasma 5.1, ma fino ad ora mancavano di moltissime icone dei programmi interni a KDE come Amarok, Kontact, Calligra Suite ed altri, ma con il nuovo Plasma 5.4 sono state finalmente introdotte più di 1400 nuove icone rendendo il set oramai pronto per l'uso quotidiano. Alcune delle nuove icone presenti nella versione 5.4 di Breeze Breeze non è però un progetto terminato, come il suo predecessore Oxygen sarà in continuo aggiornamento ogni nuova versione dell'ambiente grafico, il che introdurrà sempre nuove icone e miglioramenti di queste ultime. Plasma 5 non è ancora pronto per sostituire il suo predecessore Plasma 4, ma si sta raggiungendo il traguardo e si spera, con la prossima versione in consegna a novembre, di poter finalmente utilizzare quotidianamente l'ultima evoluzione dell'ambiente grafico con la K. Visualizza tutto articolo
  2. Work in Progress KDE: le nuove icone Breeze

    Uno di questi grandi aggiornamenti è il nuovo set di icone Breeze in sostituzione del vecchio Oxygen. Oxygen era un tema di icone standard che si adattava alle varie icone delle applicazioni di terze parti, ma il loro stile non rispecchiava più le premesse di KDE, ritenute troppo vecchie come concezione sono state sostituite da Breeze, un set di icone in stile Flat con molte somiglianze al Material Design di Android, le Breeze però consentono di avere più margine di personalizzazione delle Material Design potendosi però adattare perfettamente alle medesime. Le nuove icone Breeze sono disponibili da Plasma 5.1, ma fino ad ora mancavano di moltissime icone dei programmi interni a KDE come Amarok, Kontact, Calligra Suite ed altri, ma con il nuovo Plasma 5.4 sono state finalmente introdotte più di 1400 nuove icone rendendo il set oramai pronto per l'uso quotidiano. Alcune delle nuove icone presenti nella versione 5.4 di Breeze Breeze non è però un progetto terminato, come il suo predecessore Oxygen sarà in continuo aggiornamento ogni nuova versione dell'ambiente grafico, il che introdurrà sempre nuove icone e miglioramenti di queste ultime. Plasma 5 non è ancora pronto per sostituire il suo predecessore Plasma 4, ma si sta raggiungendo il traguardo e si spera, con la prossima versione in consegna a novembre, di poter finalmente utilizzare quotidianamente l'ultima evoluzione dell'ambiente grafico con la K.
  3. Show your terminal!

    io sono sul classico, konsole su kde con screenfetch come tutti
  4. Debian passa a Xfce come Desktop di default

    Io XFCE non lo sopporto, sto installando ora debian 7 con gnome sul vecchio portatile nella speranza che resusciti...
  5. Mororola Project Ara: Arriva lo smartphone assemblabile!

    sono felicissimo penso che quando pensionerò il mio motorola razr (ho avuto il razr v3, quello a conchiglia, ora il droid razr) continuerò a comprare motorola, qualità hardware unica nel suo genere
  6. LG Fireweb lo smartphone con Firefox OS

    lg avrebbe anche potuto mettere una CPU un pochino più potente, a 1.2-1.4 GHz, questo qui è un L3 riciclato.... però ottimo, vedo che non da problemi
  7. Annunciato il primo tablet con Tizen

    perchè sulla carta risulta migliore, inoltre ubuntu touch è ancora in sviluppo, non sarà pronto prima di aprile 2014, di conseguenza è meglio usare tizen che è li pronto dal 2012 con la versione 2.
  8. KDE: 5 trucchi per usarlo al meglio

    In questo articolo tratteremo i trucchetti più semplici per organizzare il proprio lavoro in modo da perdere meno tempo possibile. 1) I Desktop virtuali Questo è il trucchetto più utilizzato dai vari ambienti grafici, KDE, utilizza Kwin come gestore delle finestre che come Mutter (di Gnome) Compiz (di Unity) e XFWM (di Xfce) possono creare vari desktop virtuali attivabili con gesti del mouse o con una scorciatoia da tastiera, normalmente questo effetto non è abilitato di default, quindi per abilitarlo bisogna andare in impostazioni di sistema/effetti del desktop/tutti gli effetti e abilitare nella sottosezione "Gestione delle finestre" la voce "Griglia dei Desktop" come da immagine: in questo modo avremmo la griglia abilitata, ma adesso dobbiamo configurarla, per farlo andiamo in Impostazioni di Sistema/Comportamento dello Spazio di Lavoro e selezioniamo la voce Desktop virtuali, da qui possiamo scegliere il numero di desktop virtuali che vogliamo usare (ad esempio io ne uso 4) e possiamo rinominare ogni desktop virtuale come vogliamo, ad esempio "grafica, ufficio, svago" Ora spostiamoci nella voce sottostante "Lati dello schermo", da qui possiamo abilitare le scorciatoie da mouse per attivare gli effetti, l'angolo in alto a sinistra è già utilizzato dall'effetto "Presenta le Finestre - Tutti i desktop", possiamo cambiare effetto il quell'angolo oppure utilizzarne un altro, ad esempio io trovo comodo l'angolo in basso a destra, qualsiasi sia l'angolo da noi scelto, basta cliccarci sopra e cliccare sulla voce "Griglia dei Desktop" ecco fatto, ora avrete l'effetto griglia attivato 2) Le attività Una delle novità più rappresentative di KDE sono le attività. Si tratta di una funzione che permette di avere un ambiente di lavoro parallelo al proprio come se fosse un secondo desktop. Le attività si avviano premendo i 3 cerchi affianco al lanciatore delle applicazioni Da qui possiamo creare la nostra nuova attività, esistono dei modelli già fatti (ad esempio per la grafica) e se ne possono scaricare altri, oltre che crearne da 0. Le attività sono utilissime per suddividere in più parti il nostro lavoro, in ogni attività infatti sono avviate delle nuove applicazioni, se noi nella nostra attività di default (che è desktop) abbiamo aperti dei programmi come firefox, dolphin o il terminale, questi non saranno visibili nella nuova attività, la nuova attività viene quindi vista come se ci fosse un altro utente. Questi screenshot sono tutti avviati nella stessa sessione in varie attività. 3) Raggruppare le finestre in una sola Un'altro punto forte di KDE è quello di poter integrare più finestre (di diversi programmi) in un unica finestra, per farlo basta fare click sulla decorazione finestre (la barra dove c'è il titolo e i pulsanti per chiudere/massimizzare/minimizzare) e cliccare su "Attacca scheda a", e scegliere quale programma attaccare, si possono attaccare anche più di 2 programmi. raggruppare le finestre è utilissimo per programmi che fanno un grande uso di altri strumenti di sistema, ad esempio con programmi di fotoritocco è d'obbligo avere il file manager a portata di mano per velocizzare ricerca e modifiche. 4) Utilizzare un lanciatore che si adatti alle proprie esigenze Anche se sembra banale, un buon lanciatore di applicazioni può aiutarci molto, su KDE esistono decine di lanciatori, Kickoff è quello di default, ma ne esistono molti altri, come Appmenu QML, Homerun, Lancelot ecc. Consiglio di provarli tutti ed utilizzare quello che si avvicina di più alle nostre esigenze. 5) Usare programmi di KDE Molti utilizzano i programmi che ci hanno accompagnato nel corso degli anni, come thunderbird per la posta, firefox come browser ecc. ma non sempre su KDE è la scelta migliore. Le applicazioni KDE comunicano tra di loro creando un ecosistema unico, pertanto per godersi appieno l'esperienza KDE sarebbe meglio utilizzare i suoi applicativi anzichè quelli di terze parti. Con questi trucchi spero di avervi aiutato nell'utilizzo di questo fantastico ambiente
  9. System76 presenta un nuovo Tower-pc

    Lamentatevi, io con 4 gb faccio ancora tutto e bene, mi bastano anche 2 gb
  10. KDE 4.12: Release Schedule

    Infatti faranno KDE 4.12 che uscirà a febbraio 2014 e le prime beta di KDE 5 usciranno a settembre 2014, KDE 5 stabile lo vogliono far uscire per inizio 2015
  11. Linux 3.12 gestirà la doppia GPU

    magari lo facessero con i driver open...
  12. KDE 4.11 è una sboronata atomica :Q___

    1. Chaosphere
    2. Seth

      Seth

      KDE è un DE da tamarri lol

  13. derivate , os e linux di bas

    Beh, in poche parole il kernel è il software centrale del sistema, ogni sistema operativo ha un kernel, il kernel è quel programma che fa da messaggero tra gli altri programmi e l'hardware del PC, quando ad esempio un software deve elaborare i dati tramite la CPU o spostarli nella ram o scriverli sul disco, chiede al kernel di farlo, e di conseguenza il kernel gli da le risorse di cui ha bisogno, esistono varie tipologie di kernel, Linux appartiene alla tipologia Monolitico, cioè la più semplice espressione di un kernel, questa è la struttura Windows usa un Kernel Ibrido OS X usa invece un microkernel Il Kernel Ibrido usato in Windows ha il vantaggio di consumare meno risorse di base per avere miglior reattività. Il Microkernel di OS X è composto per essere più sicuro degli altri come struttura A vederla così i kernel di Windows e OS X sembrano migliori di quello Linux, ma non è così, Linux ha il vantaggio che essendo monolitico è molto più semplice come concezione e grazie al suo sviluppo open ha meno bug ed è più facile da implementare, ecco perchè Windows e OS X sono limitati a pochissimi OS (il Kernel NT di Windows è limitato solo a Windows, mentre il Microkernel di OS X ha una funzione di doppio supporto nativo per due architetture, infatti il Kernel di OS X è lo stesso di iOS, OS X e iOS sono lo stesso sistema operativo uno adattato ai PC con processori Intel l'altro per sistemi con processori ARM e con una diversa interfaccia grafica) mentre di sistemi linux (escludendo le distribuzioni) ce ne sono una ventina, tipo: Android Firefox OS Palm OS Tizen Meego OpenWRC e molti altri.
  14. derivate , os e linux di bas

    cerco di spiegare: i sistemi GNU/Linux (questo è il nome esatto) non sono concepiti come gli altri sistemi come Windows o OS X, esempio: Per Windows si intende in sistema operativo di microsoft che ha: Il kernel NT Il framework .NET come base Il Window Manager Aero La shell Windows questi quattro componenti sono quelli che tu conosci come windows, e cioè questo OS X invece è il sistema di casa apple composto da: Il sistema operativo Darwin L'ambiente desktop Aqua OS X è un sistema UNIX, pertanto non è come windows, è modulare, il vero nome di OS X è Darwin, per OS X si intende il sistema operativo Darwin con l'aggiunta di Aqua, l'interfaccia grafica della apple e dei programmi associati, cioè questa Ma come ho detto il vero nome è Darwin, e Darwin è un sistema operativo a parte che quindi usa: Un kernel chiamato XNU, derivante dalla famiglia BSD I vari framework di lavoro del sistema Come puoi vedere, qui se si prende il sistema nudo e quindi Darwin lo si chiama così, se li metti l'interfaccia Aqua del mac diventa OS X Linux è ancora più modulare perchè si divide in: Il Kernel Linux, il cuore del sistema, questa componenete è usata da tutti i sistemi Linux, come Ubuntu, Android ecc. Il sistema GNU, GNU è l'insieme di tutti i software per lavorare che usano Linux come Kernel, GNU ha un compilatore, un editor ecc. per poter creare i propri software a piacimento, ma per esempio non tutti i sistemi Linux lo usano, GNU è usato sui sistemi Linux per PC, mentre quelli per smartphone e tablet come Android, Tizen, Firefox OS ecc. non usano questa componente, pertanto Ubuntu, Fedora ecc. sono chiamati sistemi GNU/Linux perchè usano GNU, mentre Android, Tizen, Firefox OS e altri solo Linux perchè non usano GNU. Il server grafico X, praticamente la base per le interfacce grafiche, senza di queste il pc utilizza solo la linea di comando e non hai mouse ecc. Un ambiente desktop, che può essere Gnome, Unity, KDE, LXDE e decine d'altri. Come hai notato Linux è come un Lego, e le distribuzioni sono appunto questo, ogni team di una distribuzione ha la propria scatola di lego, e con i pezzi si possono formare varie forme, ecco cosa sono le distribuzioni, sono tutte basate sulle stesse cose, tutte usano Linux, GNU ed X ma cambiano per ambiente desktop, filosofia, obbiettivo ecc. Ad esempio Debian è studiata per server e workstation, pertanto è pensata per la stabilità, ecco perchè ha software meno aggiornati, perchè deve essere stabile, Gentoo è fatta per avere un sistema ultra-ottimizzato, pertanto ogni singolo programma deve essere compilato a mano (il che si traduce in ore e ore per installare un solo programma, per poi avere prestazioni molto maggiori che su altre distribuzioni), opensuse è pensato per chi con il PC ci lavora dal lato business, pertanto si è cercato di eliminare l'ultilizzo del terminale ecc. e fare tutto da interfaccia grafica ecc. Se prendi Ubuntu, Debian o qualsiasi distribuzione, sono uguali, per fare un paragone Linux è i motore, GNU è il telaio e X è il cambio, poi ogni team si fa la sua carrozzeria, i suoi interni e tutti gli accessori, ma hanno tutte lo stesso motore e gli stessi componenti sotto il cofano
  15. Miglior derivata o distro per PC datato

    io su un dual core 1.5 GHz e 1 GB di ram uso chakra che ha KDE... mah.. il tuo pc come specifiche è quasi potente come il mio attuale che è l'ultimo acquisto fatto, e qui sopra ci edito con gimp, inkscape, manopolo raw ecc. Se il tuo pc è datato... non oso immaginare cosa consideri adatto a far girare un video, in i7 3770K 16 GB di ram e uno sli di geforce 660 GTX?