This site uses cookies! Learn More

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner.

Visualizza dettagli: italiaunix.com/cookies

Per proseguire con la navigazione del sito, devi accettare di utilizzare i nostri cookie :)

Accedi per seguire questo  
Followers 0
rodoXunix

MIR ed il problema del CLA

1 risposta in questa discussione

L'hacker del kernel linux Matthew Garret in un suo recente post racconta la sua paura riguardo la scielta di licenze da parte di Canonical per il server grafico MIR. Matthew nel suo articolo afferma il proprio scetticismo riguardo la combinazione di licenza GPLv3 e Ubuntu Contributor's License Agreement in quanto concederebbe a Canonical di poter modificare la licenza non solo del proprio software ma anche di tutto il software derivato dal fork di MIR.

Ubuntu_10_10_by_sixty8doors.png

Tutto ciò secondo quanto afferma Garret potrebbe essere uno svantaggio per il software libero nel caso canonical decidesse di cambiare licenza con una proprietaria o decidesse di pubblicare sotto licenza closed software modificato da altre aziende dietro pagamento, ma nel caso in cui Canonical decida di non modificare la licenza neanche per altre aziende paganti l'open software ne trarrebbe guadagno in quanto tutto il software derivato dai fork di MIR verrebbe rilasciato esclusivamente sotto licenza GPLv3 così da non permettere alle altre aziende di rilasciare software propietario, per la felicità di R.M.S.

che_stallman.jpg

In sintesi sta a Canonical decidere di favorire il free software o di penalizzarlo.

Fonti:

http://mjg59.dreamwidth.org/25376.html

http://www.phoronix....item&px=MTM5MjI

Approfondimenti:

http://www.gnu.org/l...guide-gplv3.htm

http://www.canonical...HA-CLA-ANY-I.pd

http://en.wikipedia....cense_Agreement

Questo messaggio è stato promosso ad articolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Followers 0

  • Chi è Online Visualizza tutti

    Non ci sono utenti registrati online

  • Risposte

    • FreeBSD vs OpenBSD: quale preferite?
      FreeBSD o OpenBSD? Semplicità d'uso, diffusione, e flessibilità, oppure sicurezza estrema? Io personalmente ho messo le mani solo sul primo, ma sono molto tentato di provare il secondo. Ditemi le vostre opinioni, esperienze, e gli usi che ritenete siano più adatti ad ognuno!
    • FreeBSD vs OpenBSD: quale preferite?
      FreeBSD o OpenBSD? Semplicità d'uso, diffusione, e flessibilità, oppure sicurezza estrema? Io personalmente ho messo le mani solo sul primo, ma sono molto tentato di provare il secondo. Ditemi le vostre opinioni, esperienze, e gli usi che ritenete siano più adatti ad ognuno!
    • Calcolare le potenze in C
      Grazie della dritta, ho risolto 
    • Calcolare le potenze in C
      Potrei sbagliarmi ma non dovresti compilare linkando il riferimento alla libreria math? (-lm come argomento a gcc sd non erro)
    • [ARTICOLO]KDE Neon UE 5.6 rilasciato
      Per chi non lo sapesse, KDE Neon è una distribuzione realizzata direttamente dal team di KDE, è attualmente basata su Ubuntu 16.04 LTS e il suo obiettivo è fornire all'utente finale un ambiente KDE-centrico sempre aggiornato all'ultima versione possibile. Se volete provarla sul fondo troverete il link di download, ma vi avviso che non è ancora una distribuzione adatta all'uso quotidiano: Per maggiori informazioni: KDE Neon KDE Neon Download Fonte.
      Visualizza tutto articolo